Criminali, assassine, adultere, degenerate… folli? Rappresentazioni del femminile nel sensation novel

Homer Winslow, The New Novel, 1877. Museum of Fine Arts, Springfield Mass.

Genere fluido e liminale per eccellenza, il sensation novel condivide stilemi narrativi, tecniche di costruzione della diegesi e dei personaggi e altro ancora con la high literature vittoriana, mentre al contempo si riallaccia più specificamente a forme di letteratura popolare e di massa che fin dal loro insorgere dividono nel giudizio pubblico e critica per la loro capacità di suscitare emozioni e sentimenti ‘immediati’ nei lettori più culturalmente naïve.

Non a caso definito anche electric novel per la sua attitudine a condensare con compiuta ed efficace immediatezza il senso di continuo e rapido cambiamento, di violente emozioni e di eccitazione che secondo la critica coeva caratterizza l’esperienza stessa della modernità, questo genere narrativo percorre negli anni ’60-’70 dell’800 una spettacolare parabola segnata da uno straordinario successo di pubblico e dai feroci attacchi della critica ufficiale per la sua ‘scandalosa’ messa in discussione dei modelli sociali e di genere dominanti.

Rappresentazioni del femminile nel sensation novel

Particolarmente disturbanti risultavano per l’establishment le modalità di rappresentazione delle nuove (anti)eroine, donne perigliosamente affascinanti, in grado di attrarre gli uomini e di piegarli al proprio volere suscitando in loro desideri implicitamente sessuali, e capaci altresì di provare esse stesse desiderio e passione; donne raffigurate (o percepite) come criminali, assassine, adultere, folli e in definitiva come demoni – piuttosto che angeli – domestici, pronte egualmente a violare i codici comportamentali e gli standard del decoro femminile e a minacciare l’ordine sociale, anche a costo di tradurre in realtà gli ossimori culturali della unwomanly woman e della ‘violenza delle donne’.

Di tale straordinario fenomeno culturale e letterario si pone come testimonianza il volume di Gemma Persico dal titolo Criminali, assassine, adultere, degenerate… folli? Rappresentazioni del femminile nel sensation novel: i testi e il contesto, pp. 654 con 16 tavole e a colori, Lumières Internationales, Lugano, € 45,00 che, accanto a un’articolata ricostruzione/ interpretazione delle sue specificità e dei modelli devianti di femminilità che propone, presenta un’ampia gamma di testi critici e narrativi significativi, selezionati in ragione del loro valore esemplare riguardo alle questioni trattate e con l’intento di recuperare e di rendere fruibili almeno singoli passi anche di opere oggi non più edite, talune dimenticate, altre note solo a una ristretta cerchia di specialisti.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...