DOSTOEVSKIJ E L’EROE SOLITARIO

il

di GIULIA GIGANTE

Al centro dell’universo narrativo di Dostoevskij c’è sempre l’uomo, nella sua miseria e nel suo splendore, nella sua unicità e nella sua universalità. L’uomo con i suoi dubbi e le sue convinzioni, le piccolezze e le smisurate passioni, gli affanni e le idee grandiose, le paure e i raptus, i sogni e le fantasticherie. L’uomo e tutta la gamma di interrogativi maledetti – di natura etica, esistenziale, religiosa, sociale, politica – a cui non è possibile trovare una risposta. L’uomo e la sua solitudine.
Lo stato d’animo degli eroi solitari è cruciale per lo sviluppo delle opere di cui sono protagonisti. Il primo saggio del volume si sofferma sul solipsismo di questi eroi, sulla loro stravaganza, sulla genesi della solitudine e le strategie di fuga mentale, su conseguenze estreme come lo sdoppiamento dell’identità. Traccia un paradigma dello sviluppo del motivo dell’eroe solitario e ne individua il culmine in un’azione dirompente che dovrebbe spezzare le catene della solitudine, ma che quasi sempre non sortisce l’effetto sperato.
Il secondo saggio individua nell’Idiota un percorso narrativo di tipo onirico e il terzo analizza il modo in cui Dostoevskij si sottrae alle convenzioni letterarie del suo tempo e sceglie di affrontare argomenti di cui normalmente non si parla, infrangendo una serie di tabù di natura etica, ma anche linguistica.

Giulia Gigante è collaboratrice scientifica di lingua e letteratura russa presso l’Université Libre di Bruxelles e traduttrice specializzata in lingue slave della Commissione europea. Ha pubblicato uno studio su Dostoevskij, in cui esamina il ruolo dei sogni e delle fantasticherie nell’opera dello scrittore (Dostoevskij onirico, Napoli 2001), e una monografia sulla poesia di Elena Schwarz, una delle voci più interessanti della letteratura russa contemporanea, corredata da una silloge di poesie dell’autrice con testo a fronte (Inquilina di una stella. Note a margine della poesia di Elena Schwarz, Roma 2018).
È autrice di numerosi articoli su scrittori russi dell’Ottocento, del Novecento e contemporanei (tra cui Ljudmila Ulickaja e Aleksandr Čajanov) pubblicati su riviste e raccolte di studi slavistici in Russia, Italia, Francia e Regno Unito. Ha tradotto in italiano e curato la pubblicazione di opere di diversi autori russi, tra cui Dostoevskij, Tolstoj, Čechov, Čajanov, Metter, Ulickaja.

Link per l’acquisto del volume

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...