Il giovane Colli nel Golfo degli Dei

presentazionecolliVenerdì 25 luglio 2014, alle ore 18.00 a Tellaro (Lerici-La Spezia) nella suggestiva piazzetta antistante l’Oratorio in Selaa, all’interno della manifestazione Mythos Logos, è stato presentato il volume dal titolo Il giovane Colli, Atti del simposio in onore di Enrico Colli curatore delle opere postume di Giorgio Colli, a cura di Angelo Tonelli, Agorà & Co., Lugano 2014, pp. 130, € 15,00  (acquista il volume)

Il libro pubblica gli interventi su Enrico Colli tenuti in occasione del convegno svoltosi agli inizi del 2013, a Lerici (La Spezia) in collaborazione con l’Archivio Giorgio Colli, con il patrocinio dell’Associazione Culturale Arthena, dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Lerici e del Progetto Fondazione Nuova Eleusis.

Alla presentazione hanno partecipato Marco Colli, regista cinematografico e teatrale, Angelo Tonelli, curatore del volume e Direttore della Collana LO SPECCHIO DI DIONISO, Valerio Meattini, ordinario di Filosofia Teoretica presso l’Università di Bari, studiosi ed ex allievi del maestro.

Alla fine della presentazione è stato proiettato un video, opera di Marco Colli, dedicato al fratello Enrico che curò le opere postume del grande filosofo. Inoltre in via del tutto eccezionale, per interessamento e concessione della famiglia, è stata allestita un’esposizione di lettere, promemoria, fotografie, diari e oggetti personali di Giorgio e Enrico Colli.

 

Indice del volume

Dino Baudone, Saluto

Chiara Colli Staude, I nuovi postumi giovanili del filosofo Giorgio Colli, editi dal figlio Enrico

Marina Toni Colli, “Articolo Lisbona”: un autografo di Enrico Colli

Marco Colli, Ricordando Enrico

Franco Manfriani, Per Enrico

Clara Valenziano, Ricordo degli anni di Lucca

Valerio Meattini, Anni di apprendistato

Andrea Costa, Colli e l’Oriente

Stefano Busellato, L’“Einleitung” del giovane Colli

Alberto Banfi, Un sito internet per l’archivio Colli

Angelo Tonelli, Una meteora sapienziale

Andrea Pistoia, “In absentia praesentes”

Francesco Gaburri, Giorgio Colli: “Il politico e lo storico”

Maurizio Rossi, Apollineo e dionisiaco

Le ritografie di un artista visivo orfico

Angelo Tonelli, Vangelo di Lux (particolare), acrilico e pennarello indelebile su cartoncino bianco

Angelo Tonelli, Vangelo di Lux (particolare), acrilico e pennarello indelebile su cartoncino bianco

Sabato 8 dicembre 2012, a Sarzana (La Spezia), presso il bellissimo atelier Nuova Eleusis, in via dei Giardini 14, con il patrocinio del Progetto Fondazione Nuova Eleusis, si è svolta la presentazione del volume di Angelo Tonelli dal titolo Ritografie. Opere figurative 1995-2012, pp. 148, Lugano 2012 (link per acquistare il volume).

Il titolo Ritografie traduce con sufficiente approssimazione l’equipaggiamento non da pittore né da scultore ma da artista visivo orfico grazie al quale Tonelli si è trovato a sostituire la penna con il pennello, la spatola, lo spray e altri materiali compiendo un balzo nel gesto primordiale – sciamanico, mistico e insieme finalizzato alla sopravvivenza concreta – di un’arte vincolata allo sguardo degli dei, agli archetipi e alla dimensione ascosa dell’anima mundi.

Il Catalogo, in un’elegante edizione a colori, presenta una carrellata mozzafiato delle opere figurative del noto poeta e perfomer, in una successione cronologica che va dalle soprendenti “Urgrafie”, tracce segniche in tipico tratto zen, alle “pictosculture” che prendono forma su supporto materico, fino alle più recenti “Variazioni in rossoblù”, graffiti su tela con sfondo appunto rossoblù dove figure estremamente stilizzate e parole coesistono sino a compenetrarsi.